Home > p2p > Qbittorrent

Qbittorrent

La settimana scorsa, ho dato una sbirciata a questo leggerissimo client p2p per linux.

Sono rimasto sorpreso dalla leggerezza e dalla comodità d’uso.

Qui abbiamo il sito di riferimento.

Farò riferimento ad Intrepid (ubuntu 8.10), essendo la mia distro attuale.

Apriamo il file source.list.
Apriamo il terminale e digitiamo

sudo gedit /etc/apt/sources.list

all’interno del file aggiungiamo le seguenti stringhe:

deb http://hydr0g3n.free.fr/ubuntu/ intrepid main
deb-src http://hydr0g3n.free.fr/ubuntu/ intrepid main

Salvare ed uscire.
ora acquisiamo la chiave pubblica per l’autentificazione, sempre da terminale:

wget http://hydr0g3n.free.fr/qbittorrent.asc -O- | sudo apt-key add - 

ora partiamo con l’installazione vera e propria:

sudo apt-get update
sudo apt-get install qbittorrent

Ora dal menu Applicazioni > Internet, lanciamo QBitTorrent.

Grossi accorgimenti non ce ne sono.
Apriamo il menù Opzioni > Preferenze:

Nel Tag Generali non ci sono grosse cose:

schermata-opzioni-qbittorrent_generali1

passiamo al tag connessione:

schermata-opzioni-qbittorrent_connessione

qui possiamo definire la porta da utilizzare ed impostare il limite di Upload e download.

Ora vediamo i valori da impostare nella sezione Bittorrent:

I miei valori sono i classici consigliati per una 4MB, per una 8MB, raddoppiare i primi 3 valori.

E’ possibile settare anche i parametri per il funzionamento sotto proxy, ma non è il mio caso.

Vediamo il Tag Varie:

schermata-opzioni-qbittorrent_varie

come si può notare, si può attivare il filtraggio IP.

Basta scaricare il classico file IPfilter.dat (o crearselo) ed indicarne il percorso.

Nel TAG Interfaccia Web, si impostano lo USER e la Password, per poter accedere all’interfaccia di QBT via internet:

schermata-opzioni-qbittorrent_intweb

I parametri più importanti li abbiamo visti.

In sostanza l’interfaccia di QBT è molto semplice:

Tag Download, Tag Upload e ricerca.

Cliccando in ricerca, si potrà cercare il torrent desiderato:

schermata-qbittorrent-v130-1_ricerca

una volta individuato il torrent, selezionarlo e cliccare su download.

Cliccando sul pulsante Motori di Ricerca, se ne potranno aggiungere altri.

Quelli di default sono più che sufficienti:

schermata-plugin-di-ricerca_motric

Dal menu Opzioni > Console

avremo una panoramica sul funzionamento e le eventuali anomalie:

schermata-console-di-qbittorrent_log

Notare come l’ultima voce ci indichi che di default, sia attiva anche la cifratura (eh-eh).

Ho deciso, senza contravvenire a nessuna regola, di scaricare Puppy Linux per testare il funzionamento di QBT e devo dire di essere soddisfatto.

schermata-qbittorrent-v130-1_dl

Nota:

L’icona circolare in basso, indica che è tutto ok.

Se il colore dovesse essere giallo o peggio rosso, controllare le varie regole (portforwarding,  ecc).

Njoy

Categorie:p2p
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: