Home > Linux > Ubuntu: dualboot su Notebook con Vista preinstallato

Ubuntu: dualboot su Notebook con Vista preinstallato

Installare Ubuntu su Notebook con Vista preinstallato

Avviare Notebbok ed entrare in Vista.

Andare su Start -> Pannello di Controllo -> Sistema e Manutenzione -> Crea e formatta le partizioni del disco rigido

Dopo aver cliccato su Continua, al messaggio di avviso,

Cliccare con il bottone destro sulla partizione principale e scegliere Shrink Volume (Riduci)

Lo strumento di Shrink serve a liberae spazio sull’ HD per renderlo disponibile ad altri scopi (nel nostro caso l’installazione di Ubuntu)

Non esagerare con la dimensione dello spazio “libero”.

20G per Ubuntu sono più che sufficienti.

Premuto il tasto Shrink/Riduci, la partizione principale (Vista), sarà ridotta della quantità specificata, e di tale dimensione sarà liberato lo spazio per i nostri scopi.

Fatto questo, chiudere Vista.

Ora andiamo ad installare Ubuntu (in questa guida sarà la distro 7.04, ma il procedimento è sempre lo stesso)

Dato per scontato di essere in possesso del CD di ubuntu, inserirlo nel notebook e bootare da Live-CD.

Una volta caricato tutto sulla RAM, una volta dentro al desktop, doppio click su INSTALL

Seguire le istruzioni per impostare: Lingua – Zona – Tastiera.

Ora Ubuntu caricherà il tool di partizionamento.

Scegliere “Manual – use the largest continuous free space“. Questo serve ad installare sullo spazio libero appena liberato (Se usare o meno, una partizione separata per la /home, sta a voi deciderlo….io lo consiglio).

Procedere con la schermata “Migrate” e inserimento dati dell’account.

Ora Ubuntu ha tutte le informazioni necessarie per cominciare l’installazione.

Nel sommario, dovremmo vedere sotto “Migrate Assistant”, “Windows Vista/Longhorn (loader)”.

Sta a significare che Ubuntu è consapevole della presenza di Vista nell’altra partizione.

Clikkare Install.

Lasciare che tutto si installi e lasciare che avvenga il reboot su ubuntu (l’MBR di VISTA è stato sovrascritto).

Dovremmo vedere la schermata del GRUB:

In fondo notiamo Vista.

Entrare in Ubuntu e lanciare terminale:

sudo cp /boot/grub/menu.lst /boot/grub/menu.lst_bak

se richiesta digitare la PW, poi:

sudo gedit /boot/grub/menu.lst

La scelta di default nel Boot è indicata dal valore “0”.

Se vogliamo che vista sia la prima scelta, visto che nel nostro caso è la quinta voce, partendo a contare da 0, dobbiamo associare a Vista il valore 4 (0-1-2-3-4, sono 5 voci).

Si può anche cambiare la descrizione cambiando “Windows Vista/Longhorn (loader” in “Windows Vista”.

Se invece di GRUB, vogliamo caricare il bootloader di vista, utilizziamo il disco di installazione di vista ed installiamo EASYBCD. Basta poi andare in “Manage Bootloader”, e reinstallare “Vista Bootloader”. In questo modo GRUB viene sovrascritto. Per ultima cosa andrà pertanto implementato Ubuntu da dentro EASYBCD per poterlo vedere annoverato nella lista del Bootloader di Vista (guida).

Categorie:Linux
  1. osvaldo
    marzo 29, 2008 alle 11:57 am

    chiaro e stringato bravo

  2. massimo
    luglio 21, 2008 alle 10:41 pm

    quando si installa il boolloader di vista bisogna inserire grub nella partizione di ubuntu/root se no non parte!!
    Per il resto, ottimi passaggi di guida

  3. luglio 22, 2008 alle 11:58 am

    @Massimo

    ma qui si usa GRUB come Bootloader, non VISTA (che è preinstallato).
    oppure non ho capito cosa intendi…

    ciao

  4. massimo
    luglio 22, 2008 alle 2:42 pm

    “”Se invece di GRUB, vogliamo caricare il bootloader di vista, utilizziamo il disco di installazione di vista ed installiamo EASYBCD. Basta poi andare in “Manage Bootloader”, e reinstallare “Vista Bootloader”. In questo modo GRUB viene sovrascritto””

    in questo modo quando il bootloader di vista mi legge la partizione di root di linux e non trova il bootloader di linux, come fa a caricarlo? ‘ o sbaglio io…., può il bootloader di vista caricare anche linux senza grub o lilo nella partizione primaria di linux/root ?

    ciao.

  5. luglio 22, 2008 alle 3:28 pm

    Si hai ragione, così è un po’ scarno.

    Non mi ricordavo la postilla di EASYBCD, che peraltro non uso quasi mai.
    In realtà il GRUB, OVVIAMENTE, ripristinando VISTA, viene arato dal VistaBootloader, ma lo reinstallerai da EasyBCD (in raltà si tratta di NeoGrub).
    in sostanza EASYBCD, installa NeoGrub come new entry, il quale dovrebbe apparirti dal Vista Boot loader all’avvio per permettere di lanciare Ubuntu (o altra distro)

    AGGIUNTO LINK alla Guida

    ciao
    Grazie 1000.

  6. massimo
    luglio 22, 2008 alle 6:48 pm

    il bello della discussione e questo, imparare reciprocamente.

    ciao

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: